Msc cresce negli scali italiani

Msc cresce negli scali italiani
13/07/2016 - GENOVA - Il gruppo Msc continua a crescere sulle banche italiane.  Una crescita, quella della realtà guidata dalla famiglia Aponte, che vede oggi la società con sede a Ginevra presente con partecipazioni in ben dieci porti: da Trieste a Gioia Tauro passando per  Venezia, Ravenna, Ancona Genova, La Spezia, Livorno, Civitavecchia e Napoli. 

Msc, a Trieste, è al terminal contenitori del Molo Settimo con il 45% di Tmt, mentre nel capoluogo veneto opera al Terminal Intermodale Venezia (Tiv). A Ravenna invece, le navi Msc approdano in banchina al Trc, ad Ancona all’Adriatic Container Terminal (Act). 

Nel capoluogo ligure poi, il “Consorzio Bettolo”, formato dalla Gip di Luigi Negri (operatore del Sech) e dalla Msc di Gianluigi Aponte, aspetta che l’Authority di Genova firmi la concessione dell’omonimo terminal in fase di realizzazione. Ci sono infine i terminal della Spezia (Lsct), Livorno (Tdt), Civitavecchia (Rtc), Napoli (Conateco) e Gioia Tauro (Mct).

Non solo, escludendo i notevoli volumi che nei porti italiani il gruppo Msc crea grazie al traffico passeggeri, oltre alle merci, la famiglia Aponte ha di recente manifestato il proprio interesse per quanto riguarda il comparto delle riparazioni navali, nello specifico a Gioia Tauro, dove l’Autorità portuale ha annunciato di avere approvato il progetto per la realizzazione di un bacino di carenaggio. 




Porto Ravenna News

OMC
Grimaldi lines
Consar Ravenna
Consam
Tramaco
Raffaele Turchi
Macport
Corship spa
Fiore
CNA Ravenna
Exportcoop
Romagna Acque
Compagnia Portuale Ravenna
T&C
Confartigianato Ravenna
CSR
Banca Popolare di Ravenna
Zanini
Coface
Martini Vittorio
Bambini Ravenna
Columbia Transpost
Secomar
Simap
Ciclat
Cassa di Risparmio di Ravenna
Spedizionieri internazionali Ravenna
TCR
Intercontinental
Avvisatore Marittimo
Sers
cmc
Servizi tecnico-nautici
CNA Imprese
Le Navi - Seaways
Agmar